Brunori Sas a Trento

L’appuntamento con l’originale musicista di Cosenza è quello del 16 febbraio a Trento ed è organizzato da Fiabamusic

“Brunori a teatro. Canzoni e monologhi sull’incertezza”: è questa la denominazione scelta da Brunori Sas per il suo nuovo tour che farà tappa anche a Trento il 16 febbraio. L’appuntamento con il musicista di Cosenza è quello all’Auditorium Santa Chiara di Trento ed è organizzato da Fiabamusic in collaborazione con il Centro Santa Chiara. Brunori Sas è una delle rivelazioni del cantautorato italiano di questo terzo millennio: io suo ultimo album “A casa tutto bene” ha ricevuto una grande accoglienza dalla critica (Targa Tenco come miglior canzone a “La verità”, Premio MEI a Brunori come artista indipendente dell’anno) e di pubblico (primo posto sulle piattaforme streaming, podio della classifica di vendita FIMI, oltre 15 milioni di streaming su Spotify). Il tour dello scorso anno ha registrato il tutto esaurito nei club più grandi d’Italia e prosegue nei festival estivi più importanti vendendo oltre 70mila biglietti. Brunori Sas, al secolo Dario Brunori, A fine 2009 si affaccia all’universo cantautorale italiano, prendendo in prestito il nome della ditta di famiglia di materiali edilizi: Brunori Sas. Pubblica così il suo album d’esordio Vol.1: un vero e proprio canzoniere italiano, con cui si aggiudica il Premio Ciampi 2009 come miglior disco d’esordio e la Targa Tenco 2010 come miglior album esordiente. Il secondo disco è Vol. 2: Poveri cristi, un album pubblicato nel 2011 dalla scrittura amara e speranzosa che conserva la forma canzone melodica e all’italiana. Nel 2012 la sua canzone Una Domenica notte ispira l’omonimo film di Giuseppe Marco Albano, in cui Dario compare in un cammeo. È autore nello stesso anno della colonna sonora di È nata una star?, film di Lucio Pellegrini, con Rocco Papaleo e Luciana Littizzetto. Il 4 febbraio 2014 esce l’atteso terzo disco di inediti Vol. 3 – Il Cammino Di Santiago In Taxi. Il disco esordisce in vetta alle classifiche di vendita (5 posto fisico, 2 posto digitale) e il tour club registra il tutto esaurito in oltre 20 date. Si esibisce sull’importante palco del Primo Maggio e fa da opening act a Ligabue nel suo “Mondovisione Tour” (Stadio San Siro e Stadio Olimpico). L’anno seguente porta nei teatri più prestigiosi d’Italia il tour teatrale dal titolo Brunori Srl - una società a responsabilità limitata, miscelando musica e standup comedy. Il 20 maggio 2015 va in onda, in prima tv assoluta, su LaEffe Una società a responsabilità limitata, un viaggio tra Roma e la Calabria che Dario Brunori ha compiuto con Neri Marcorè. Il 20 gennaio esce, sempre per Picicca Dischi, il suo quarto lavoro A casa tutto bene, anticipato dal singolo “La verità” (che vince il disco d’oro e il premio PIVI 2017 come miglior videoclip dell’anno ) e dal documentario omonimo in onda su Sky Arte. All’ultimo Mei di Faenza Brunori Sas ha ritirato ben quattro premi. Un riconoscimento che l’artista calabrese ha commentato cosi: “Spesso commento i vari riconoscimenti in modo ironico, affermando che non sono mai abbastanza rispetto al mio immenso talento artistico. Riceverne quattro d’un colpo, purtroppo non mi permette di reiterare la boutade. Cosa posso dire allora? Che sono molto felice per questo riscontro, in particolare perché arriva da persone che da anni si occupano di musica con passione e professionalità, e perché da vecchio nostalgico, quale io sono, associo al Mei i miei esordi giovanili, gli scatoloni in cui lasciare l’ennesimo demo con la speranza “che poi chissà”, uno dei primi concerti brunoriani in un piovoso novembre di 8 anni fa, quando ancora apparivo come un ibrido fra un trafficante colombiano e Groucho Marx, l’emozione di sentirmi parte di qualcosa”.