Fiorenzo Degasperi

Il mondo di Othmar Winkler

Nel visitare un’esposizione, una attenzione particolare è rivolta sempre all’allestimento, alla messa in scena dell’opera. Ci sono veri e propri capolavori la cui visione è completamente rovinata dalle posizioni sbagliate delle luci, dall’immancabile e funesto riflesso, dal perdersi nel colore della parete, dall’esser posto all’altezza sbagliata, ecc. Tutti fattori questi che inficiano e impediscono una sana fruizione estetica dell’opera. E di esposizioni completamente rovinate ce ne sono state tante e ce ne saranno ancora molte, e questo succede spesso quando sull’opera – il vero soggetto – prevale il progetto dell’architetto/allestitore. Due protagonisti in una sala solitamente litigano e lo spettatore non è venuto certamente per visionare il progetto espositivo ma per assaporare il lavoro. Read More…